Capri

(80 km) Anche se una volta arrivato a Capri non vorresti mai lasciarla, l'Isola è un ottimo punto di partenza per visitare le meraviglie storico-naturalistiche della Baia di Napoli e concedersi una gita verso i centri storici della Penisola Sorrentina, della Costa d'Amalfi e delle altre isole del golfo come Ischia e Procida. Traghetti e aliscafi permettono di raggiungere facilmente i porti di Napoli e Sorrento durante tutti i mesi dell'anno, ma nei periodi estivi Capri è collegata anche con Castellammare di Stabia e i piccoli porti della Costiera Amalfitana.

In alternativa, sul porto di Marina Grande di Capri si possono affittare imbarcazioni private, con o senza marinaio, per organizzare indimenticabili escursioni tra borghi marinari, ristoranti e luoghi ricchi di storia.

La Strada Statale 163 collega tutti i piccoli borghi marinari della Costiera Amalfitana , alcuni raggiungibili da Capri durante i mesi estivi anche con i collegamenti marittimi. L'antica repubblica marinara di Amalfi , impreziosita dalle splendide residenze d'epoca a picco sul mare, è una delle destinazioni più rinomate di questo incantevole lembo di costa. Qui è possibile visitare il Duomo dedicato a Sant'Andrea Apostolo e il museo della carta, situato nella Valle dei Mulini. Partendo da Amalfi in direzione Punta Campanella si incontrano i borghi marinari di Conca dei Marini, Praiano e Positano, uno dei luoghi storici della Divina Costiera. Vicino alla città di Salerno, invece, si trova la caratteristica Vietri sul Mare, famosa in tutto il mondo per le sue ceramiche dipinte a mano nelle piccole botteghe nascoste nel centro storico. Prima di lasciare la Costiera Amalfitana è d'obbligo una visita alle città di Maiori e Minori, rinomate per le loro splendide spiagge.

Un tempo, prima della disastrosa eruzione del Vesuvio nell'anno 79 d.C., Pompei era una città florida, uno dei principali centri abitati dell'Impero Romano. Oggi è possibile raggiungere Pompei da Sorrento e Napoli grazie alle linee della Circumvesuviana e visitare le rovine di questo splendido esempio di città romana grazie a numerosi percorsi tematici. Uno degli itinerari più interessanti è sicuramente quello dedicato alle ville patrizie interne ed esterne alle mura, come la casa del Fauno e quella di Diomene. Da non perdere una visita alle terme, luogo particolarmente amato dagli antichi romani anche per la sua funzione sociale nella vita quotidiana della città. Anche le visite a Ercolano, la seconda vittima del Vesuvio, si possono articolare in percorsi tematici che permettono di esplorare i luoghi della vita quotidiana e le antiche abitazioni dell'epoca. Come, ad esempio, la Casa del Bel Cortile, la Casa Sannitica, le terme e l'affascinante Casa dei Papiri, una costruzione fuori dalle mura della città dove sono stati ritrovati numerosi papiri con scritte in greco e latino.

Alla luce dei tramonti estivi, passeggiando lungo le stradine panoramiche che affacciano sul Golfo di Napoli, è facile notare barche e piccoli motoscafi che lasciano il porto di Capri e scompaiono dietro Punta Campanella. Molto probabilmente queste imbarcazioni sono dirette verso Nerano, meta preferita da chi ama la buona cucina della Costiera Amalfitana. Nel piccolo borgo marinaro di Nerano, infatti, si trovano numerosi ristoranti dedicati alla gastronomia locale e ai piatti tipici che esaltano i sapori del mare. Il tutto, ovviamente, accompagnato con i grandi vini dei Monti Lattari.

Chi arriva per la prima volta sull'Isola di Procida, luogo di villeggiatura e di riposo già in epoca romana, non può fare altro che rimanere incantato dai colori e dalle architetture del borgo marinaro di Marina Grande. In questo angolo dell'isola è possibile ammirare il Palazzo Merlato del Seicento e la Chiesa di Santa Maria della Pietà fondata dai marinai sempre nel XVII secolo. Per raggiungere il centro storico di Terra Murata è necessario percorrere una piccola strada con vista su Marina Corricella. Giunti a destinazione si possono visitare il Convento Domenicano di Santa Margherita e l'Abbazia di San Michele, complesso museale costruito nel 1026 e biblioteca con testi risalenti al XVI secolo.

Autentica oasi di pace e tranquillità, Procida è una meta ideale per gli appassionati di vita all'aria aperta, escursioni naturalistiche e immersioni subacquee. Chi, invece, preferisce semplicemente trascorrere un'intera giornata tra tuffi e relax può facilmente raggiungere le soleggiate spiagge della Silurenza e del Pozzo Vecchio.



Altre Location

Sacrario Militare Mignano

Il Sacrario Militare è situato lungo la Via Casili ...

Parco della memoria San Pietro Infine

San Pietro Infine è situato nella parte settentrio ...

Abbazia di Montecassino

(10 km) L'Abbazia di Montecassino è una delle pi&u ...

Gaeta

(40 km) Nell’estremità meridionale della Riv ...

Formia

(40 km) La storia leggendaria di Formia, una delle locali ...